5 borse di studio per imparare l’esperanto

La Federazione Esperantista Italiana propone cinque borse di studio per la partecipazione ad un corso residenziale di perfezionamento di esperanto, per allievi che hanno terminato i corsi di I e II grado o che abbiamo terminato con profitto un corso in rete o che abbiano frequentato con profitto un corso universitario di esperantologia.

1) Le borse di studio
Al fine di premiare i migliori allievi dei corsi di esperanto, la Federazione Esperantista Italiana (FEI) istituisce per il 2017 n. 5 borse di studio, a chi non ne ha mai usufruito in precedenza, per partecipare, a San Marino dal 18 al 25 agosto 2018, al Congresso Italiano di Esperanto ed in particolare ai corsi di perfezionamento che si terranno durante il congresso stesso.
Le borse di studio istituite sono riservate ad allievi che negli anni 2016-2017-2018 abbiano frequentato in presenza un corso di esperanto di I o di II grado terminandolo con diploma rilasciato dall’IIE o che abbiano ricevuto dalla FEI un attestato di frequenza, oppure che abbiano partecipato in rete ad un corso di esperanto di I o di II grado terminandolo con profitto o che abbiano frequentato con profitto un corso universitario di esperantologia.
Le borse di studio consistono nell’iscrizione e nell’ospitalità, con trattamento di pensione completa, in strutture studentesche od equivalenti. Eventuali soluzioni migliorative sono a carico del borsista.
I borsisti dovranno frequentare regolarmente il corso di perfezionamento (lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12) e le altre attività congressuali ed inviare alla FEI (via Villoresi 38, 20143 Milano, feisegreteria@esperanto.it) relazione scritta in esperanto sull’esperienza congressuale.
La frequenza al corso è condizione indispensabile per usufruire della borsa di studio.

2) Come partecipare
Per partecipare all’assegnazione della borsa di studio occorre inviare, preferibilmente a mezzo posta elettronica all’indirizzo feisegreteria@esperanto.it, domanda in cui vengono precisati: le generalità del richiedente, il tipo di corso frequentato, l’esito dello stesso, il nome dell’insegnante o tutore, nonché la dichiarazione di essere a conoscenza delle condizioni per ottenere la borsa di studio. Chi ha superato un esame o ha ricevuto un attestato, deve allegare copia dello stesso, chi non ha sostenuto l’esame deve allegare attestato di frequenza rilasciato dall’insegnante.
La domanda deve essere inviata entro il 31 maggio 2018.
Nel caso in cui l’esame venga sostenuto dopo tale data, i richiedenti potranno essere presi in esame dalla commissione nel caso in cui le cinque borse di studio non siano già state assegnate.

3) L’assegnazione
Una commissione, costituita dal presidente della FEI, presidente della IEJ, segretario FEI, provvederà, a suo insindacabile giudizio, ad individuare gli assegnatari delle borse di studio. Costituiranno motivo di preferenza i meriti conseguiti durante i corsi.

Per informazioni: feisegreteria@esperanto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *