Casacalenda (CB) si conferma un vulcano di attività

All’Istituto Omnicomprensivo di Casacalenda (CB, un “tesoro nel Molise”, vedi qui – NdR) si sono svolti mercoledì 15 marzo gli esami di lingua internazionale esperanto. Questa iniziativa non è una novità per gli studenti e alcuni docenti dell’istituto. Lo studio della lingua internazionale rappresenta un valido percorso didattico per formarsi in ambito interlinguistico.


La lingua esperanto non solo si aggiunge ai percorsi linguistici curriculari, ma è uno stimolo verso la conoscenza di altre culture e tradizioni, svolge una funzione di lingua-ponte, si propone come lingua ausiliaria facilitata, adatta soprtattutto nella comunicazione in contesti multietnici. La lingua esperanto fu pianificata dal medico polacco L.L.Zamenhof con l’intento di unire i popoli grazie ad una lingua da condividere. 

La sessione di esami segna un momento importante anche per la preparazione degli studenti che parteciperanno allo scambio linguistico multiculturale tra l’istituto molisano e un istituto superiore di Velez-Malaga (Andalusia, Spagna), perché l’esperanto sarà incluso tra le attività didattiche. Le prove per il conseguimento del diploma di primo grado, rilasciato dall’Istituto Italiano di esperanto con sede a Torino valido per il credito scolastico, è realizzato dalle cattedre di esperanto di Pescara e Campobasso.

(Dal sito PrimoNumero.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *